Leccami i piedi! Intervista esclusiva a Marina Gatti



Marina Gatti è una normale casalingua marchigiana di origine pugliese e passa le sue giornate tra fornelli, bucato e a farsi leccare i piedi, si avete proprio capito bene, dal suo schiavo.

CIAO MARINA COME E’ NATA LA TUA PASSIONE PER IL FETISH ?

Ciao a voi, beh che dire questa per me è una passione recente, me l’ha fatta scoprire un amico con cui mi sono sempre sentita libera di sperimentare cose nuove, una sera eravamo in un parcheggio fermi a parlare e mi ha chiesto se potevo togliermi le scarpe per annusare i miei collant. Ero imbarazzatissima e ho provato a fargli capire che avevo il piede sudato e che probabilmente i miei piedini avrebbero avuto un odore un pò forte, ma non sapevo che più odorano e più piacciono…

PUOI RACCONTARCI QUALI SENSAZIONI HAI PROVATO ?

Sentivo il calore del suo fiato sulle dita, il suo respiro si faceva sempre più forte ed eccitato, mi iniziai a bagnare copiosamente e inizia anche io ad ansimare sempre più forte, al che Giorgio mi sfilò delicatamente l’autoreggente ed si mise tutto l’alluce in gola, passando la lingua fra un dito e l’altro passando poi per i duroni della pianta del piede.

margat

MA E’ POSSIBILE SECONDO TE ARRIVARE ALL’ORGASMO CON UNA LECCATA DI PIEDE?

Certamente, ovvio non basta una sola leccata serve passione, feeling e un buon leccatore. Giorgio riesce perfino a farmi squirtare con le sue leccate dolci ai piedini. Ora basta mi sto eccitando anche solo a pensarci…

foot

SEI SPOSATA?

No, ho un compagno e ho Giorgio che nel frattempo è diventato il  mio schiavo pulitore non solo di piedi, infatti si occupa di farmi anche le pulizie di casa, viviamo in tre in un appartamento in centro ad Ancona.

MARINA TI RINGRAZIAMO PER AVERCI PARLATO DI UN TEMA CHE ANCORA SEMBRA ESSERE UN TABU’ E CHE DIRE IN QUESTI CASI ?

Buona leccata a tutti! Ciao baci



Author: Flavio Melonano

Share This Post On

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.